about

Che il viaggio abbia inizio!

Ciao a tutti! Questo blog è il mio piccolo tentativo di condividere con voi la mia passione per lo scrapbooking e la creatività!

Le mie più grandi passioni di carta sono Project Life e i mini album, ma chissà a cos’altro ancora mi appassionerò in futuro. Sono anche una fan dell’organizzazione e dei planner, anche se nell’ultimo anno ho un po’ mollato il colpo…ma conto di riprendere a breve ad usarne con regolarità e vi farò vedere come.

Prima però voglio raccontarvi un po’ chi sono…

Il nome del blog deriva dalla mia natura nomade, un po’ per scelta, un po’ per lavoro, un po’ per amore…dall’inizio dell’anno ad oggi ho già preso 25 aerei e probabilmente arriverò a quota 30 entro la fine dell’anno! E il bello di viaggiare è poter tornare a casa e creare album in cui conservare i ricordi delle esperienze vissute. Non solo i più bei monumenti e i grandi panorami, ma anche i biglietti dell’autobus, i tovaglioli dei ristoranti e le foto di cose buffe o imbarazzanti che sono successe.

L’anno scorso è stato un anno molto difficile per me… ho chiuso una storia (e relativa convivenza) di 5 anni, ne ho iniziata un’altra –e l’ho anche chiusa- con un uomo decisamente sbagliato per me, ho cambiato casa, andando a vivere da sola per la prima volta in vita mia, ho distrutto la macchina…un gran casino! E nonostante fossi partita super propositiva all’inizio dell’anno per il mio project life album, arrivata a novembre non avevo nemmeno toccato il materiale che avevo comprato.

Una mia amica, mentre le parlavo del mio dispiacere per il non riuscire a fare il mio album, mi ha detto che anche se era stato un anno difficile, tra 10 anni guardando indietro mi sarei pentita di non averlo fatto e che anche il mio 2015 valeva sicuramente la pena di essere ricordato. Così ho iniziato a guardare le foto e a sceglierle. Le ho stampate e in un paio di giorni avevo già riempito due album 6×8. Mi sono accorta di quante cose belle erano successe comunque: i viaggi di lavoro a Parigi e New York, alcune nuove amiche, l’aiuto costante di quelle “storiche”, il matrimonio della mia sorellina, la mia indipendenza, i concerti, la neve… E’ stato terapeutico per me. Ho capito che sì era stato un anno difficile, che avevo sofferto molto, che non sapevo cosa mi avrebbe riservato il futuro, ma che c’erano state anche tante cose belle, tanti momenti preziosi, persone speciali…insomma che la mia storia valeva la pena di essere raccontata.

Così ho approfittato dell’incidente in auto (nulla di grave ma sono stata ferma per una settimana) per mettermi a lavorare a un progetto che avevo in testa da un po’, i miei album #foodporn. Ci ho lavorato per 8-10 ore al giorno, tutti i giorni e ho trovato un po’ di pace dai miei pensieri tristi. Quando sono inizate le vacanze di Natale, ero triste e depressa, ma avevo i miei album e sono partita per tornare in Toscana dai miei con un valigia di vestiti e una per lo scrap. Mentre ero a casa, mi sono iscritta a Big Picture Classes e ho iniziato a seguire mille corsi, a prendere appunti , a sperimentare e ogni giorno mi sembrava un pochino meno vuoto, un pochino meno triste…

E poi, come nei film natalizi americani, le vacanze di Natale del 2015 sono cominciate con me a pezzi, triste e in cerca di nuovi sogni e mi hanno portato un amore, nuovo, bellissimo, pulito e perfetto, quello che tutte sognamo… è per lui che ho preso la maggior parte degli aerei quest’anno (e lui mi sa che è messo altrettanto bene in quanto a voli fatti…) e la nostra storia è cresciuta così tanto in questi 9 mesi che ho deciso di mollare tutto! Mi sono licenziata, ho disdetto il mio appartamento in affitto e venduto la mia adorata macchina rosa e da meno i una settimana l’ho raggiunto a Edimburgo.

Lui vuole restare qui un altro anno e io, dopo aver passato gli ultimi 5 anni dopo la laurea a lavorare come una matta, ho deciso di fermarmi, di prendermi un anno sabbatico. Per capire. Chi voglio essere, cosa voglio fare, dove andare. In questo periodo mi dedicherò ai miei album, alla cucina, alla casa. Voglio provare a vedere se questa mia passione per il memory keeping può diventare in qualche modo un lavoro e di che genere.

L’album del 2015 deve ancora essere finito, mi manca il journaling e un po’ di decorazione, ma conto di farlo a breve, però da quella rivelazione sono scaturiti tanti altri progetti. I miei 3 album 4×4 #foodporn, il December Daily del 2015, il mio album annuale per il 2016 (a cadenza settimanale), un mini album 4×4 per un viaggio a Dublino, un mini per una giornata a Como, un mini per una gita a Glasgow, il mio Summer Daily, un altro mini per un weekend a Verona… Tanti progetti, tante cose da vivere e che voglio farvi vedere.

Ho parlato un sacco e forse anche troppo, ma volevo che sapeste chi avete davanti…una che viaggia, con gli aerei, ma ancora di più con la testa, che non riesce a stare senza creare qualcosa da quando è nata e che ha tanta voglia di condividere con voi quello che ha imparato e quello che scopre ogni giorno.

Se vi va leggetemi qui, guardatemi sul mio canale youtube e seguitemi su instagram. In mezzo a questo delirio che è la mia vita al momento spero di riuscire a essere costante nel condividere con voi il mio mondo.

Buon viaggio!

XOXO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...